cooky

martedì

Materassi lattice: quando non sceglierlo


Il lattice è un prodotto naturale con i suoi pregi e difetti, non sempre è la scelta migliore.
Il materasso in lattice è per la maggior parte delle persone un prodotto anallergico e dalle doti ergonomiche indiscusse ma esistono casi in cui il suo utilizzo è sconsigliato.
Innanzitutto quando esiste un'allergia al lattice: l'allergia al lattice è una problematica sorta in tempi molto recenti che si stima interessi circa il 2% dei consumatori, specialmente coloro che per motivi professionali utilizzano il lattice costantemente a contatto con la pelle (es. guanti in lattice).
Inoltre è assolutamente sconsigliabile utilizzare materassi lattice  nei casi in cui il materasso non abbia una buona areazione. Il lattice naturale infatti assorbendo l'umidità corporea ed ambientale, in condizioni di ristagno, può generare muffe.
E' inopportuno, quindi, utilizzare materassi in lattice con letti con base a contenitore (base armadio).
I materassi in lattice oltretutto se realizzati con un'alta componente sintetica possono dare una senzazione di calore molto elevata, specialmente nei periodi estivi.

In tutti questi casi il consiglio è di prendere in considerazione prodotti alternativi come i materassi in memory foam o schiume viscoelastiche (vedi post: "Materassi in lattice o in memory foam: guida alla scelta... " ), o se amate la rigidezza i sempre validi materassi a molle insacchettate singolarmente.


Se le mie informazioni sui materassi in lattice sono state utili, scrivi le tue considerazioni!

15 commenti:

  1. Mai più materassi in lattice... se non li giri tutte le settimane fanno la muffa!
    E dimenticavo: niente materassi ikea...da nuovi puzzano! ho dovuto riempirlo di borotalco!

    RispondiElimina
  2. I materassi in lattice possono dare questo problema, che normalmente è legato alla presenza di un vano letto contenitore.
    E' vero che necessitano di qualche manutenzione in più rispetto ai materassi in memory foam.
    Per quando riguarda la considerazione su Ikea, non la accomunerei a tutti i prodotti in lattice, in quanto i materassi in lattice di ikea sono di qualità abbastanza bassa.

    RispondiElimina
  3. Fabio Acampora15:08

    La questione dell'aerazione mi preoccupa un po'. I miei genitori hanno deciso di comperare un materasso in lattice ma la loro camera da letto ha un evidente problema di muffe, abbastanza esteso, nell'angolo di una parete e di certo gli infissi anotizzati non aiutano. Sconsigliate l'acquisto???

    RispondiElimina
  4. giorgio22:48

    ,,non esiste ,,io ho preso un materasso in lattice a 7 zone di portanza differenziata e con struttura bialveolare , nel senso che basta acquistarli,traforati da sopra e sotto per ricambio d'aria,tra l'altro il mio e'anallergico e antiacaro e antipolvere!!!ho speso 747 e.a pesaro tramite il sito della ditta su internet!!!,,e comodissimo e si gir auna volta al mese

    RispondiElimina
  5. mi chiamo Maria ed ho acquistato materassi in lattice da oltre dodici anni, mi trovo benissimo sonoa sette zone di portanza differenziata, li giro una volta al mese, faccio prendere aria tutte le settimane lasciando indietro le lenzuola ed aperte le finestre, li troviamo molto comodi e confortevoli, rilassanti e molto comodi. Non hanno odore, non si sono deteriorati, nè deformati.

    RispondiElimina
  6. Carmine11:12

    Permettete un commento da una persona che produce materassi in lattice da circa 20 anni?
    Il lattice, se, e solo se è naturale, non darà mai problemi nè di muffa (anche in contenitori) nè di allergia (ciò che causa allergia è una proteina vegetale contenuta nel lattice durante l'estrazione (ancora in fase liquido) che si chiama podofillina. Inoltre i materassi in lattice naturali non li trovate mica da ikea? Anche il discorso calore non sussiste se il lattice è di origine naturale, a differenza del memory (che non è altro che poliuretano + silicone) e viene denominato con nomi così tecnologicamente avanzati che sembra una cosa dell'altro mondo. Ovviamente la mia non è una pubblicità, ma semplicemente fare chiarezza in un settore ormai sporcato da tante aziende che producono materassi sintetici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io è un mese che esco di testa in cerca di acquistare un materasso in lattice,ma alla fine non so piu come districarmi talmente ci sono tanti tipi di materassi,marche e modelli,che non si sa piu cosa prendere.chi dice di diffidare dei materassi a basso prezzo,chi dice che un costo alto non è sinonimo di qualità...chi dice diffida del memory foam...insomma...AIUTOOOO !!!
      io ero indirizzato verso i materassi di marca fabricatore,ma molte persone che lo hanno provato si sono lamentati della pessima qualità e della muffa che produce,e della poca durata nel tempo,oltre al fatto che assorbono troppa umidità con appunto conseguenza il formarsi della muffa.
      soffro di mal di schiena essendo un invalido civile,causa lombosciatalgia grave acuta.
      Vi chiedo un grosso piacere,potresti suggerirmi cosa comprare?,Una marca,ED UN prodotto buonO di qualche ditta AFFIDABILE!!
      Sono anche disoccupato,e la spesa che faccio la vorrei fare bene senza incorrere in una fregatura (come tutti daltronde).
      ringrazio anticipatamente per la risposta e sono aperto a suggerimenti da parte di chiunque possa darmi un parere per esperienza diretta senza i classici "sentito dire". Grazie.

      Elimina
    2. Anonimo10:17

      Salve!!! Visto che molto informato a riguardo , sa dirmi se normale che un materasso in lattice si affossa dopo un anno e poi per una persona dal peso di circa 110 KG è consigliabile????

      Elimina
    3. Il materasso in lattice è il risultato di un processo di vulcanizzazione della schiuma di lattice (miscela di aria e lattice). Tale processo (in base a tempi, additivi, composizione miscela) può dare origine a prodotti molto diversi tra loro.
      Tra le differenze riscontriamo anche la maggiore o minore densità ed elasticità del materasso.
      Alcuni prodotti possono quindi avere delle caratteristiche inferiori e "affossarsi" dopo poco tempo. Un anno è poco, ma può capitare su materassi di qualità bassa.
      Per quanto riguarda il suo peso, 110kg rientra in un range normale di peso per un materasso, per cui non bisogna creare prodotti "su misura", piuttosto avere l'avvertenza di scegliere un prodotto "sostenuto". La densità del materasso va rapportata anche al peso!

      Elimina
    4. Se sua moglie/suo marito ha un peso molto differente è possibile anche fare materassi con 2 zone a densità differenziata!

      Elimina
    5. In risposta a Black Sam... Il suo caso specifico va seguito da un esperto che abbia a disposizione diversi prodotti: è difficile darle un consiglio così senza averle fatto una breve intervista sul suo modo di dormire, peso, problematiche varie etc.
      Si affidi a un'azienda qualifica e non compri prodotti da televendite, internet etc... i materassi vanno provati e vanno scelti con la guida (reale! non virtuale) di un esperto.

      Elimina
  7. Bisogna sempre informrsi bene prima di comprare qualcosa di cui non si conosce nulla...
    grazie delle informazioni, io ho un letto contenitore e forse il lattice non è proprio indicato

    RispondiElimina
  8. Grazie Carmine per il tuo intervento sui materassi in lattice e in memory foam. L'articolo si rivolge in modo generico alle caratteristiche dei prodotti più diffusi oggi sul mercato. Condivido con te il fatto che la maggior parte dei materassi in lattice oggi presenti nei più comuni punti vendita non hanno le caratteristiche che contraddistinguevano questi materassi all'inizio della loro commercializzazione. Ancora oggi ci sono aziende che producono con serietà materassi naturali e in lattice. Ma, molto spesso, i consumatori guardano soltanto il numero di zone differenziate (pensando che un materasso più ne ha, più è valido) senza considerare la qualità della materia prima e del processo produttivo. Io, tuttavia, sono tenuto a mettere in guardia i clienti dalle caratteristiche negative dei materassi in commercio nei più grossi negozi e centri commerciali!

    RispondiElimina
  9. Anonimo21:31

    Salve,sono in procinto di cambiar materasso ... le mie scelte erano indirizzate su il materasso lattice plus della Facondini oppure sul memory onda sempre della stessa marca !!!
    Ora la mia domanda è : la mia compagna soffre il freddo ... io invece molto ma molto il caldo ... so ke il memory foam anche se molto + comodo è soggetto a notevole calore in quanto il memoru sfrutta il calore corporeo per la deformazione.... il lattice invece è meno soggetto al calore sempre che sia al 100% naturale !!!
    Ora... cosa scegliere per venir incontro alle esigenze di entrambi !?
    Grazie di tutto !!!
    Distinti saluti
    Crhistian

    RispondiElimina
  10. L'ideale sarebbe scegliere un materasso con molle insacchettate+ memory. tale materasso risulta più fresco e areato rispetto al solo memory+poliuretano. Inoltre interessante anche valutare una copertura in materiale naturale (lino/cotone) anzichè sintetica (la maggiorparte dei prodotti vengono avvolti in fibre tecnologiche ma sintetiche che sono causa principale del senso di calore).
    Il materasso in memory non è caldo perchè scalda, ma poichè il corpo ha una maggiore superficie a contatto col materasso!
    Perciò se i miei consigli non bastassero per consentirgli di evitare il problema della sensazione di calore eccessiva, l'unica via è scegliere un matetrasso a tecnologia tradizionale con molle insacchettate singole.
    Eviterei anche il lattice. Ultimamente sono disponibili materassi con micromolle che donano una sensazione similare a quella di memory o lattice soltanto grazie all'azione meccanica di centinaia di molle piccolissime.
    Per loro natura tali materassi sono molto più "areati" e freschi!

    RispondiElimina